Più dura è, meglio è.

40 anni di Toyota al rally di Dakar

Pushing the limits for better

TOYOTA GAZOO Racing incarna l'impegno di Toyota di superare ogni limite per costruire auto sempre migliori. Nelle condizioni estreme dell'automobilismo sportivo sviluppiamo nuove tecnologie e nelle prove più difficili troviamo nuove soluzioni e nuove vie per diventare migliori. Una competizione interpreta questo spirito meglio di qualsiasi altra: il rally di Dakar, un evento in cui Toyota ha scritto una parte della storia. Qui non si tratta solo di velocità, per vincere ci vuole ben altro: decisive sono la qualità, la solidità e l'affidabilità.

/

Affidabilità in situazioni estreme

Il Rally Dakar copre oltre 9000 km in due settimane. È la prova più estrema che si possa immaginare. La combinazione di enormi dune di sabbia, insidiosi letti di fiume e velocità incredibile porta ogni nostro veicolo al limite. In simili situazioni estreme è questione di fiducia – e la solidità affidabile delle nostre auto ne ha fatto la prima scelta per molti piloti di rally.
 


Nel 2016 il 42,4% dei veicoli che hanno raggiunto il traguardo sfoggiava il marchio Toyota

 

Rassegna stampa

Di più sulla situazione di gara di Toyota nel rally, nei nostri aggiornamenti giornalieri sulla Dakar.

Scopri di più

Hilux: insuperato da 50 anni

Molti costruttori di automobili inscenano video acrobatici con «test estremi» per dimostrare su Youtube la qualità dei loro veicoli. Hilux non deve dimostrare niente a nessuno: da 50 anni i suoi proprietari lo sottopongono a test estremi, guidandolo da un ambiente estremo all'altro, nel viaggio che l'ha incoronato Invincible 50.

Scopri Hilux

Toyota Hilux Dakar

/
Sospensione posteriore a ruote indipendenti rielaborata con escursione della sospensione più lunga del 12%
/
Motore centrale V8
/
Trazione integrale
/
Peso ridotto
/

Il team

Dopo che Toyota nel 2012 presentò al via per la prima volta un Hilux, nell'edizione 2018 della Dakar il team TOYOTA GAZOO affronta la competizione con tre veicoli. Il nuovo Toyota Hilux sfoggia diversi perfezionamenti meccanici che promettono un significativo passo avanti a livello di performance. Dopo oltre 3000 km di test durissimi ha dimostrato di non invidiare nulla al modello precedente in fatto di affidabilità e solidità. Considerate la guidabilità migliorata e il maggiore equilibrio, il team è convinto di avere tra le mani la ricetta vincente!

/
#304

Pilota: Giniel De Villiers

Nazione: Sudafrica

Esperienza Dakar: 7 podi, 1 vittoria (2009)

Fatto interessante: solo una volta Giniel non si è classificato nei primi dieci alla Dakar (2007)

/
#304

Copilota: Dirk von Zitzewitz

Nazione: Germania

Esperienza Dakar: prima Dakar nel 1997, 1 vittoria (2009)

Fatto interessante: Dirk ha partecipato alla sua prima Dakar con una motocicletta (1997)

/
#301

Pilota: Nasser Al Attiyah

Nazione: Qatar

Esperienza Dakar: 2 vittorie (2011 & 2015)

Fatto interessante: Nasser ha vinto una medaglia di bronzo alle Olimpiadi nel tiro a volo

/
#301

Copilota: Mathieu Baumel

Nazione: Francia

Esperienza Dakar: 1 vittoria (2015)

Fatto interessante: Mathieu ha vinto 6 titoli in diverse categorie motoristiche

/
#309

Pilota: Bernard Ten Brinke

Nazione: Olanda

Esperienza Dakar: miglior risultato alla Dakar: 7o posto

Fatto interessante: Bernard possiede nel suo paese un'azienda di produzione di cucine

/
#309

Copilota: Michel Périn

Nazione: Francia

Esperienza Dakar: 3 vittorie (1994, 1995, 1996)

Fatto interessante: Michel è navigatore professionista dal 1984

Programma del Rally Dakar 2018

/
+500 partecipanti di 60 nazionalità
/
10 000 km per edizione
/
10a edizione in Sudamerica
/
15 giorni di gara

La storia del rally

Thierry Sabine organizzò il primo rally di Dakar nel 1978. Il tracciato passava attraverso il Sahara ed erano ammessi tutti i tipi di veicoli dotati di ruote e motore. Fino al 2008 il rally attraversava il Nordafrica. Dopo l'annullamento dell'edizione di quell'anno per motivi di sicurezza, l'anno successivo la corsa è stata spostata in Sudamerica. Il luogo della competizione è cambiato, ma il nome e lo spirito dell'evento sono rimasti immutati.
 

Il percorso del rally

Il percorso di gara copre oltre 5000 km di prove speciali e oltre 4000 km di tappe di trasferimento. Il tracciato di sette delle 14 tappe della Dakar 2018 è completamente su strade sterrate e dune, per cui questa gara è una delle prove più dure della sua storia più recente.
 
Per la 40a edizione, la 10a in Sudamerica, la Dakar ritorna in Perù, con partenza da Lima il 6 gennaio. Una serie di tappe ad anello passano attraverso un mare di dune, prima di attraversare il confine con la Bolivia il 12 gennaio. Due ulteriori tappe fanno rotta verso sud, attraverso l'altopiano boliviano, fino alla discesa verso il nord dell'Argentina e il traguardo di Córdoba il 20 gennaio.
 

/

Di più su TOYOTA GAZOO Racing

La nostra e-protezione dati

Utilizziamo i cookie sul nostro sito internet per offrirvi un servizio migliore. Se siete soddisfatti potete continuare a utilizzare questo sito come sempre oppure scoprite qui come si gestiscono i cookie.