Toyota sviluppa un veicolo lunare con equi-paggio

Al via i lavori di ricerca con l’agenzia spaziale giapponese JAXA

Toyota Motor Corporation e l’agenzia spaziale giapponese JAXA hanno dato il via ai lavori di ricerca e sviluppo di un veicolo lunare con equipaggio e sistema propulsivo a celle a combustibile

  • Pianificata la produzione, sperimentazione e valutazione di un prototipo di veicolo lunare
  • Il progetto comune di JAXA e Toyota è concepito sull’arco di tre anni
  • Scopo: esplorazione della superficie lunare in ambito internazionale

Toyota Motor Corporation e l’agenzia spaziale giapponese JAXA hanno dato il via ai lavori di ricerca e sviluppo di un veicolo lunare con equipaggio e sistema propulsivo a celle a combustibile. Nell’ambito del progetto programmato sull’arco di tre anni, i prototipi sa-ranno prodotti, testati e valutati in collaborazione. Lo scopo è sviluppare un rover con equipaggio e cabina pressurizzata, con il quale esplorare la superficie lunare nell’ambito di progetti internazionali.

La casa automobilistica e l’agenzia spaziale lavorano già dal mese di maggio del 2018 ai ri-spettivi studi di rover: i primi modelli, concepiti anche per la guida automatizzata, presen-tano un veicolo di 13 metri quadri in cui possono vivere temporaneamente fino a quattro astronauti senza tuta spaziale. La propulsione a celle a combustibile dovrebbe consentire autonomie fino a oltre 10 000 chilometri.

A marzo di quest’anno è stata annunciata una collaborazione più intensa. Nel primo anno del progetto in corso, che per il momento si protrarrà fino alla fine dell’anno d’esercizio 2021, saranno identificati gli elementi tecnologici necessari per guidare sulla superficie lunare. Inoltre saranno prodotte le specifiche precise per un prototipo di rover, che per il momento è basato su di un veicolo di serie. Il 1o luglio 2019 Toyota ha fondato a tale scopo la Lunar Exploration Mobility Works, il cui reparto sarà ampliato entro la fine dell’anno a circa 30 collaboratori.

Il prossimo anno è prevista la costruzione di un primo prototipo nonché di determinati ele-menti tecnologici, che saranno sottoposti a svariati test a partire dall’anno d’esercizio 2021. Dopo ulteriori collaudi, ottimizzazioni e lo sviluppo di modelli pronti per produzione in serie, l’obiettivo è di lanciare forse già nel 2029 una missione spaziale con equipaggio.

Dettagli sulla cooperazione

Anno d’esercizio 2019:
identificazione degli elementi tecnologici necessari per la guida sulla superficie lunare nonché elaborazione delle specifiche del prototipo di rover.

Anno d’esercizio 2020:
produzione di componenti di prova degli elementi tecnologici nonché produzione del prototipo.

Anno d’esercizio 2021:
collaudo dei componenti di prova e del prototipo di rover e valutazione finale dei risultati.

Scoprire di più su Toyota

TOYOTA GAZOO Racing partecipa alle gare di durata WEC TOYOTA GAZOO Racing partecipa alle gare di durata WEC TOYOTA GAZOO Racing parteciperà al campionato del mondo di durata FIA World Endurance Championship (WEC) anche nella stagione 2019-2020. TOYOTA GAZOO Racing TOYOTA GAZOO Racing Attraverso deserti e dune, su pietrisco e neve, di giorno e di notte: noi superiamo i limiti per costruire auto migliori. Scoprite di più sulle attività motoristiche di TOYOTA GAZOO Racing. Il cio riceve da Toyota I veicoli a celle a combustibile a idrogeno privi di emissioni Il cio riceve da Toyota I veicoli a celle a combustibile a idrogeno privi di emissioni Come parte importante del loro piano di mobilità, oggi una flotta di Toyota Mirai è stata consegnata al Comitato Olimpico Internazionale (CIO). Toyota Environmental Challenge 2050 Toyota Environmental Challenge 2050 Da Toyota vogliamo ridurre al di sotto dello zero le ricadute sull'ambiente e lasciare alle prossime generazioni il mondo in uno stato migliore di come lo abbiamo trovato. A tale scopo, abbiamo definito sei sfide che intendiamo realizzare entro il 2050. Ciascuna comporta delle difficoltà, tuttavia siamo determinati a ottenere degli effetti positivi e duraturi sulla società e sull'ambiente naturale nel loro complesso.
La nostra e-protezione dati

Utilizziamo i cookie sul nostro sito internet per offrirvi un servizio migliore. Se siete soddisfatti potete continuare a utilizzare questo sito come sempre oppure scoprite qui come si gestiscono i cookie.