Toyota artefice

di mobilità ai Giochi olimpici e paralimpici 2020

Ai «Giochi più innovativi della storia» Toyota offre a tutti gli atleti, spettatori e funzionari olimpici un'esperienza della futura «mobilità per tutti».

A due anni dai Giochi olimpici e paralimpici 2020 di Tokio, Toyota presenta un concetto di mobilità integrale, che costituisce la base di tutte le attività che ruotano attorno ai Giochi e si fonda su tre pilastri principali: mobilità per tutti, sostenibilità con protezione ambientale e sicurezza quali principi chiave nonché supporto per il trasporto di squadre, atleti e rappresentanti dei media agli impianti sportivi sfruttando lo sperimentato concetto di Toyota Production System.

Toyota è persuasa che garantendo l'accessibilità senza barriere a tutte le persone, disabili compresi, il concetto di «mobilità» assume nuovamente il suo significato originale: libertà di movimento. In collaborazione con il Comitato Olimpico Internazionale (CIO), il Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) e il Comitato organizzatore di Tokio 2020, l'azienda intende contribuire affinché la capitale giapponese, che ospiterà per la seconda volta sia i Giochi olimpici sia paralimpici, diventi una vetrina globale della «mobilità per tutti» – e le olimpiadi siano le più innovative della storia.

«La libertà di movimento è fondamentale per essere in grado di partecipare attivamente alla vita sociale» spiega Akio Toyoda, presidente di Toyota. «Se qualcuno vuole affrontare una sfida e la mobilità ridotta glielo impedisce, Toyota vuole aiutarlo a superare questo limite. La mobilità dovrebbe creare possibilità e non costituire un ostacolo.

Con la partecipazione ai Giochi olimpici e paralimpici nonché a Special Olympics, Toyota rispetta l'unicità di ogni singolo individuo e accoglie la diversità. In questo modo compiamo un ulteriore passo che ci avvicina al nostro obiettivo di «mobilità per tutti» e dimostriamo, come fanno gli sportivi tutti i giorni, che mobilità significa avere l'opportunità di realizzare i sogni.»

Nel 2015 Toyota è diventata il primo partner mondiale di CIO e IPC. L'obiettivo è contribuire attraverso lo sport a una società pacifica priva di discriminazioni e creare, mediante la mobilità, il senso di consapevolezza partecipe a una società sostenibile.

Lo scorso anno Toyota ha inoltre lanciato la prima campagna aziendale a livello mondiale denominata «Start Your Impossible», per avvicinare le persone e quindi contribuire a una società in cui tutti possano sfidare tutto ciò che è possibile. La sponsorizzazione copre, oltre alla messa a disposizione dei veicoli, anche i servizi di mobilità e prodotti specifici che favoriscono la mobilità e i trasporti – inclusi i robot.

/

Ai Giochi olimpici e paralimpici di Tokio 2020 il sostegno di Toyota si manifesta nei seguenti tre settori:


1) mobilità per tutti
Toyota accetta la sfida di fornire la libertà di movimento a tutte le persone, anche disabili. Toyota:

presenterà il futuro della guida autonoma quale forma decisiva di «mobilità per tutti» . I veicoli autonomi potranno un giorno offrire tutta la libertà di movimento. I test di verifica e dimostrazione del livello 4 SAE, dove tutte le funzioni di guida sono assunte dal veicolo in ambiti chiaramente definiti, hanno luogo nella Tokio Water Front City e ad Haneda.

presenterà un nuovo modo di concepire il movimento con Toyota Concept-i. Il veicolo rileva le emozioni e le preferenze del conducente e comunica con lui mediante intelligenza artificiale.

sosterrà con la e-Palette, la prossima generazione di veicoli elettrici a batteria, i servizi di trasporto degli atleti e degli ospiti all'interno del villaggio olimpico. Si tratta di un esempio di mobilità intesa come servizio.

impiegherà la sua attuale offerta di veicoli di supporto e assistenza, i cosiddetti WelCab, nonché nuovi dispositivi per la mobilità personale e le esigenze dell'ultimo chilometro.

si avvarrà del suo nuovo JPN taxi, presentato nel mese di ottobre 2017, che darà il benvenuto a Tokio ai visitatori da tutto il mondo – anche coloro in sedia a rotelle.

supporterà i collaboratori dei Giochi, ad es. le forze di sicurezza, con soluzioni di mobilità personali come il Toyota i-ROAD e dispositivi che si utilizzano stando in piedi.


2) Sostenibilità con protezione ambientale e sicurezza quali principi chiave
Con una flotta di oltre 3000 veicoli Toyota intende contribuire alla sostenibilità delle olimpiadi. I veicoli sono equipaggiati con le più recenti tecnologie ecologiche e di sicurezza al fine di minimizzare l'impatto ambientale e gli incidenti della circolazione.

Toyota mette a disposizione numerose vetture a celle a combustibile totalmente prive di emissioni nocive, come la Toyota Mirai, affinché Tokio 2020 rappresenti un punto di svolta verso una società basata sull'idrogeno. Contribuiranno a tale obiettivo anche gli autobus a celle a combustibile Sora e i carrelli elevatori a celle a combustibile prodotti da Toyota Industries Corporation.

Oltre ai veicoli a celle a combustibile saranno impiegati anche i più recenti modelli ibridi e plug-in di Toyota e Lexus nonché auto totalmente elettriche. L'azienda e gli organizzatori intendono infatti ottenere le emissioni più basse di tutte le flotte di veicoli ufficiali nella storia dei Giochi olimpici e paralimpici.

I veicoli sono dotati di tecnologie di sicurezza d'avanguardia quali Toyota Safety Sense e sistema di sicurezza Lexus+, ma anche del cosiddetto Parking Support Brake (PKSB). Questa tecnologia previene i tipici incidenti che si verificano in parcheggi e garage.

Alcuni veicoli saranno equipaggiati con Highway Teammate che permette la guida parzialmente autonoma di livello 2 SAE in autostrada.


3) Supporto per il trasporto grazie a Toyota Production System
Alle olimpiadi sono attesi 15 milioni di visitatori che si uniranno ai circa 15 milioni di abitanti dell'area metropolitana di Tokio. Mentre l'area metropolitana sarà all'altezza della sua fama di città più efficiente dal profilo della mobilità urbana, Toyota assiste il Comitato organizzatore per garantire un trasporto efficiente e sicuro tra i vari luoghi della manifestazione. A tale scopo l'azienda utilizzerà la sua pluriennale esperienza acquisita con il Toyota Production System.

Toyota gestirà il trasporto di atleti, allenatori e funzionari olimpici, da e verso le manifestazioni, avvalendosi di tecnologie di informazione e connettività che permettono trasferte sicure e confortevoli. Una di queste è il modulo di comunicazione dati con la piattaforma Toyota Mobility Service.

Anche la disposizione e il trasporto dei veicoli in loco sarà gestito da Toyota nel segno della massima efficienza.

Oggigiorno in tutto il mondo le città sono confrontate con le sfide nel settore della mobilità, che spaziano dalle code all'inquinamento ambientale, dagli incidenti stradali all'accesso alla mobilità per le persone disabili. Da Tokio 2020, Pechino 2022 fino a Parigi 2024 Toyota intende contribuire a queste sfide, in collaborazione con partner di tutto il mondo, per gestire e realizzare una società della mobilità sostenibile.

Ulteriori dettagli sui progetti e i contributi di Toyota, inclusi nuovi prodotti e soluzioni di mobilità, saranno resi noti nella fase introduttiva di Tokio 2020.

Scoprire di più su Toyota

La nostra e-protezione dati

Utilizziamo i cookie sul nostro sito internet per offrirvi un servizio migliore. Se siete soddisfatti potete continuare a utilizzare questo sito come sempre oppure scoprite qui come si gestiscono i cookie.