Toyota in rotta verso il futuro

Toyota sostiene il primo battello alimentato a idrogeno che circumnavigherà il globo.

Il catamarano «Energy Observer» ricava l’idrogeno dall’acqua del mare ed è pertanto autonomo dal profilo del fabbisogno energetico.

Toyota sostiene il primo battello alimentato a idrogeno che circumnavigherà il globo. Alimentato elettricamente, il catamarano «Energy Observer» opera con un mix di energie rinnovabili e con un sistema che ricava idrogeno privo di carbonio dall’acqua del mare. Lungo il suo viaggio che richiederà alcuni anni, Energy Observer, che non emette né gas a effetto serra né particolato, intende dimostrare il potenziale delle fonti di energia rinnovabili e del relativo stoccaggio.

Toyota, esperta in idrogeno, sostiene il progetto lanciato nel 2017 a Saint-Malo (Francia) e guarda con molta fiducia al 2020: l’Energy Observer dovrebbe infatti giungere a Tokio puntualmente per le Olimpiadi.

L’Energy Observer è più di un semplice battello. È destinato a fornire ispirazioni e soluzioni sul modo di ricavare energia dalla natura in modo sostenibile ed ecologico. Inoltre collauda tecnologie che potranno essere sfruttate dalle reti energetiche del futuro in modo efficiente e su larga scala.

L’avventura è al tempo stesso una sfida umana e tecnologica, nell’ambito del quale la tecnica di bordo viene collaudata in condizioni estreme. Nel tentativo di circumnavigare il globo con il primo battello interamente autonomo dal profilo energetico, l’equipaggio diretto da Victorien Erussard e da Jérôme Delafosse cerca soluzioni per un cambiamento ecologico ed energetico.

Il cuore del progetto Energy Observer è l’idrogeno ed è anche il motivo principale dell’impegno di Toyota Motor Europe. Rispetto a una soluzione basata su stoccaggio in batterie, offre infatti un notevole vantaggio di peso. Dal profilo dello stoccaggio di energia, sormonta il problema di un’alimentazione di energia discontinua su terra e mare. Utilizzando l’energia eccedente, l’autonomia diventa più mobile e gli impianti stazionari sono incrementati.

«Siamo molto felici di poter contare sulla partecipazione di Toyota Motor Europe per questa missione. Condividiamo la visione dell’idrogeno come soluzione per accelerare la svolta energetica. Una visione che vogliamo portare alle Olimpiadi di Tokio del 2020», afferma Victorien Erussard, fondatore e capitano di Energy Observer.

«Energy Observer è un avvincente iniziativa e noi di Toyota Motor Europe siamo felici di collaborare con un equipaggiato molto appassionato e impegnato. Questo progetto dimostra ancora una volta che possono essere sviluppati molti usi pratici dell'idrogeno nell’ottica della transizione verso una hydrogen society», ha aggiunto Matt Harrison, Vice President Sales and Marketing, Toyota Motor Europe.

Da anni Toyota è pioniere nell’ambito della tecnologia a idrogeno. Per fare in modo che l’idrogeno possa essere utilizzato come pratico combustibile alternativo, sono stati effettuati ampi test in condizioni estreme. I vantaggi dell’alimentazione a idrogeno sono evidenti: rifornimento rapido, grande autonomia ed esperienze di guida prive di emissioni per automobili, autobus e autocarri. Nell’aprile di quest’anno in Svizzera è stata introdotta sul mercato la Toyota Mirai, la prima automobile a idrogeno di serie.

Scoprire di più su Toyota

La nostra e-protezione dati

Utilizziamo i cookie sul nostro sito internet per offrirvi un servizio migliore. Se siete soddisfatti potete continuare a utilizzare questo sito come sempre oppure scoprite qui come si gestiscono i cookie.