La società a idrogeno

Riorganizzare la nostra società

L'idrogeno cambia volto ai trasporti - e darà inizio a molte altre evoluzioni. Come energia propulsiva o per il riscaldamento: la società basata sull'idrogeno diventa realtà. A differenza degli attuali vettori energetici, l'unico sottoprodotto dell'idrogeno è l'acqua, inoltre immagazzinarlo è semplice e può essere trasportato in grandi quantità.

.
.
/
Produzione Mai come oggi si è sentita la necessità impellente di trovare nuove fonti energetiche. Al nostro mondo serve un sistema sostenibile, in grado di sostituire i combustibili, e la risposta sta nell'idrogeno. L'idrogeno può essere integrato facilmente nelle strutture esistenti destinate ai combustibili fossili. Ciò riduce i costi e l'impatto, salvaguardando al contempo i posti di lavoro e il capitale. La produzione dell'idrogeno utilizza una chimica stabile. È sicuro, ecologico e conveniente e può essere immagazzinato più a lungo di qualsiasi altro vettore energetico. Ciò lo rende estremamente fattibile come energia per il futuro, anche dal profilo commerciale.

Permette anche una produzione domestica redditizia. Le economie domestiche potrebbero produrre la propria energia riducendo l'impronta ecologica e il costo della vita.
/
Trasporti Molti paesi stanno già testando l'impiego di idrogeno nei trasporti pubblici. Consente un rifornimento veloce e un'autonomia maggiore dei carburanti fossili: i veicoli possono percorre più chilometri senza doversi fermare a fare rifornimento. L'idrogeno riduce notevolmente gli effetti negativi della mobilità quali le emissioni, il rumore e i danni ambientali, senza intaccare la qualità dei trasporti.

Toyota sta pianificando a Tokio l'introduzione di oltre 100 autobus alimentati a idrogeno in vista dei Giochi olimpici e paralimpici 2020, al fine di accrescere nell'opinione pubblica la conoscenza e la consapevolezza nei confronti dell'idrogeno.
La nostra e-protezione dati

Utilizziamo i cookie sul nostro sito internet per offrirvi un servizio migliore. Se siete soddisfatti potete continuare a utilizzare questo sito come sempre oppure scoprite qui come si gestiscono i cookie.