Richiesta di prova Ordinare prospetto Trova un concessionario Configurate la vostra Toyota Iscrizione newsletter

La scelta ecologica

Esatto.

Le nostre vetture ibride rappresentano sin dalla loro apparizione la scelta ecologica.

Risparmiate 34 milioni di tonnellate di CO2.

34 milioni di tonnellate di CO2 sono state risparmiate grazie ai veicoli ibridi di Toyota. Una Prius dopo aver percorso 150 000 km ha emesso il 37% in meno di CO2 rispetto a un'auto diesel paragonabile.

/
1,2 miliardi di litri di carburante risparmiati.

Rispetto alle auto a benzina è stato possibile risparmiare 1,2 miliardi di litri di carburante.

Obiettivo: Emissioni Zero

Gli sforzi costanti di migliorare gli standard lungo tutto il processo di produzione hanno ridotto drasticamente gli effetti della produzione sull’ambiente. Ad esempio lo stabilimento Toyota di Valenciennes in Francia, dove viene prodotto il modello Yaris, è tra gli impianti che lavorano in modo particolarmente sostenibile. Tra il 2002 e 2010 il consumo di energia per veicolo è stato ridotto del 40% grazie all’impiego del fotovoltaico e dell’eolico. Il consumo di acqua è stato ridotto del 70% con l’impiego di vasche per la raccolta di acqua piovana.

I rifiuti vengono riciclati al 100% grazie alla tecnica di separazione sviluppata da Toyota. Per i pannelli isolanti utilizziamo del materiale bioplastico speciale ottenuto da materie prime vegetali. Ciò significa un'ulteriore riduzione delle emissioni di CO2 nell’ambito della produzione. Anche la riciclabilità dei singoli componenti è un argomento di rilievo da Toyota. Complessivamente oggi oltre il 95% dei pezzi dei veicoli Toyota sono riciclabili. Si tratta di un valore massimo a livello industriale.

/
Toyota Produktionssystem
Materiali sostenibili

Già in fase di sviluppo del progetto viene valutato il profilo ecologico dei componenti lungo tutto il ciclo di vita della vettura, al fine di minimizzare l’inquinamento ambientale.


Materiale sintetici BIO
Al fine di ridurre il bilancio di CO2 del veicolo lungo tutto il ciclo di vita vengono impiegati sempre più materiali sintetici ecologici con bilancio di CO2 migliorato. Questi materiali sintetici vengono prodotti con diversi procedimenti di miscelazione per soddisfare i vari requisiti all’interno dell’abitacolo, tra cui anche la resistenza al calore e agli urti. Si creano pertanto sia composti a livello molecolare che miscele omogenee di materie prime vegetali e a base di petrolio.

Il materiale sintetico bio sviluppato da Toyota è attualmente l’unico materiale al mondo ottenuto da materie prime vegetali che può essere lavorato con il procedimento di stampaggio a iniezione. L’impiego di eco-plastiche, ottenute da canna da zucchero o da fibre delle piante di kenaf, è in grado di salvaguardare efficacemente le risorse di petrolio e contribuisce ad abbassare le emissioni di CO2.

Ad esempio gli interni delle portiere vengono ricavati dal fusto delle piante di kenaf. Il kenaf assorbe da due a cinque volte più CO2 di altre piante. Dal suo fusto, miscelato con paraurti riciclati, si ricavano gli interni delle portiere, che sono più leggeri e hanno migliori qualità fonoassorbenti.

I materiali sintetici bio presentano lungo tutto il ciclo di vita un bilancio di CO2 migliore del 20%.


Materiale sintetico riciclabile (TSOP)
Noi ci sforziamo di riciclare e riutilizzare il più possibile molti componenti dei nostri veicoli. Per questo motivo abbiamo sviluppato un materiale sintetico appositamente riciclabile: il Toyota Super Olefin Polymer. TSOP è un materiale sintetico termoplastico, con qualità di riciclaggio sostanzialmente migliori dei polipropileni tradizionali con legami più stretti.


Materiale riciclati 
I prezzi per le materie prime sono in costante aumento. In collaborazione con i nostri fornitori ci sforziamo quindi di riutilizzare il più possibile il materiale usato. L’importanza che riveste per Toyota l’impiego dei materiali riciclati risulta evidente nei modelli ibridi, dove per ogni nuovo veicolo prodotto vengono utilizzati fino a 17,3 kg di materiale sintetico riciclato.


Il futuro 
Nei futuri veicoli di Toyota verranno impiegati sempre più materiali sintetici bio, un ulteriore sviluppo innovativo introdotto con la Prius.

/
Riciclaggio della Prius
Riciclaggio


Impianti di riciclaggio 
Un risultato di questo centro è l’attività di un impianto di riciclaggio che rigenera i materiali residui sminuzzati dei veicoli. Con questo impianto Toyota realizza un obiettivo che si era fissato nel 2001, ovvero sviluppare una tecnologica utilizzabile in ambito commerciale in grado di ottenere un’alta percentuale di riciclaggio per i materiali ricavati dai componenti di veicoli.


Ricerca e sviluppo 
Per la ricerca o lo sviluppo di nuove tecniche di smontaggio dei veicoli al fine di recuperare i materiali riutilizzabili, Toyota ha creato in Giappone un proprio centro di riciclaggio delle vetture (Automobile Recycling Technical Centre).


Processi di riciclo 
In Giappone Toyota ha sviluppato diversi processi che ricavano materiali espansi specifici, contenuti nei materiali residui di vecchi veicoli, per la produzione di prodotti fonoassorbenti. La qualità elevata dei cristalli delle automobili ne permette il riutilizzo sotto forma di polvere come componente nella produzione di lastre di camminamento. Anche i materiali residui sminuzzati e non riutilizzabili possono essere smaltiti in modo ecocompatibile, fusi in blocchetti estremamente piccoli e depositati. In tal modo si limitano nuovamente le ripercussioni negative sull’ambiente da parte dei veicoli per le generazioni future.

Eco Professional Label


L'etichetta 
L’Eco Professional Label è un sistema di gestione ambientale e per la sicurezza del lavoro commisurato alle esigenze del ramo dei garage e serve a certificare le officine che offrono un contributo attivo alla protezione dell’ambiente e alla sicurezza sul lavoro. Il label è stato sviluppato secondo i requisiti della norma internazionale ISO 14024 in collaborazione con Toyota AG.

È al tempo stesso un incentivo e un metodo per ottimizzare il comportamento ecologico in seno alle officine. Si tratta di migliorare la protezione del lavoro e della salute nonché la prestazione ambientale e di veicolare tali miglioramenti in modo convincente a clienti, partner commerciali e autorità. Il label rappresenta una soluzione individuale che coinvolge medici del lavoro e altri specialisti della sicurezza sul lavoro secondo l’art. 11a ss dell’Ordinanza sulla prevenzione degli infortuni (MSSL 6508).

Il label comprende i requisiti del sistema di gestione ambientale, paragonabile alla norma internazionale ISO 14001, nonché ulteriori requisiti a livello di prestazione ambientale del ramo dei garage, le cui utilità e applicabilità sono in sintonia con i gruppi interessati.


Il tasso di conversione

Toyota AG di Safenwil è orgogliosa che tutti i partner contrattuali di Toyota Svizzera abbiano ottenuto questo Eco Professional Label. I partner contrattuali di Toyota sono tenuti a superare le autovalutazioni annuali e gli audit periodici che si ripetono ogni tre anni. Per il label i garagisti devono dimostrare in modo convincente di rispettare tutte le prescrizioni del diritto ambientale e della sicurezza sul lavoro continuando a ridurre l’inquinamento ambientale. Insieme forniscono un importante contributo per assicurare a Toyota una posizione di spicco nel servizio clienti, nell’ambito ambientale e nella sicurezza sul lavoro.


I nostri partner eco-label: www.tensor.ch

Ay Carumba!

I gas effetto serra che sono stati salvati dalle automobili ibride sono equivalenti ecologico per piantare 110.000 kmq di alberi. Questa è un'area più grande di Cuba - Ay Carumba

Scoprire di più su Toyota

Mostra tutto (8)

Scopri i modelli Toyota Hybrid

La nostra e-protezione dati

Utilizziamo i cookie sul nostro sito internet per offrirvi un servizio migliore. Se siete soddisfatti potete continuare a utilizzare questo sito come sempre oppure scoprite qui come si gestiscono i cookie.