1. Hydrogen
  2. Why hydrogen

Perché l'idrogeno?

Un carburante per il futuro

L'idrogeno ricavato da energie rinnovabili è totalmente carbonio-neutrale. Trasformandolo in elettricità, si ottiene dell'acqua come unico sottoprodotto. Inoltre è facile da immagazzinare e da trasportare. In tal modo possiamo sfruttare tutto il potenziale delle energie rinnovabili. Inoltre l'idrogeno è disponibile ovunque, letteralmente. Ciò lo rende una fonte d'energia particolarmente interessante.


Nessuna emissione di CO2

La produzione di corrente elettrica dall'idrogeno non genera nessun biossido di carbonio. Utilizzando energie rinnovabili per la produzione di idrogeno, l'intero processo è totalmente privo di emissioni. L'idrogeno è pertanto l'energia ecologica ideale e tutti possiamo respirare un po' meglio.


Disponibilità illimitata

L'idrogeno può essere ricavato da molte sostanze, da petrolio, gas, carburanti bio, fanghi di depurazione e acqua, di cui il nostro pianeta ne dispone più che a sufficienza. L'idrogeno non si esaurirà mai e questo significa sicurezza energetica per noi e per i nostri nipoti.


Facile da immagazzinare e da trasportare

Immagazzinare l'elettricità e trasportarla su grandi distanze non è sempre facile. Tuttavia se la utilizziamo per ricavare idrogeno, stoccaggio e trasporto diventano più semplici. In questo modo possiamo utilizzare le fonti energetiche rinnovabili, come l'energia eolica e solare che spesso sono soggette alle stagioni e ai luoghi, in modo molto più efficiente.


Produzione locale – nell'interesse della prossima generazione

L'idrogeno può essere prodotto in infrastrutture energetiche locali e questo è un grande vantaggio. Tutti i paesi possono auto-approvvigionarsi, senza dover ricorrere a fornitori di energia esterni. Questo significa sicurezza energetica per noi e per le future generazioni.

DOMANDE E RISPOSTE

Sì, la procedura di rifornimento è molto semplice ed è analoga al fare rifornimento con un'auto tradizionale.

Il serbatoio si riempie in 3–5 minuti, esattamente come con un'auto a benzina. La ricarica di un veicolo elettrico dura decisamente più a lungo.

Le auto a idrogeno hanno un'accelerazione migliore della maggior parte delle vetture a benzina. Il motore ha meno parti mobili inoltre la coppia massima viene erogata non appena il motore inizia a girare.

L'idrogeno è un carburante estremamente sicuro. È immagazzinato in serbatoi resistenti, impermeabili all'aria e, nell'improbabile caso di una perdita, non si verificherebbero grandi danni. L'idrogeno è più leggero dell'aria, per cui si disperderebbe rapidamente e innocuamente nell'atmosfera.

L'idrogeno ricavato da energie rinnovabili è totalmente carbonio-neutrale. Trasformandolo in elettricità, l'unico sottoprodotto è l'acqua. Inoltre è facile da immagazzinare e da trasportare. In tal modo possiamo sfruttare tutto il potenziale delle energie rinnovabili.

L'idrogeno è l'elemento chimico più abbondante dell'universo. Possiamo estrarlo da ogni tipo di sostanza: da petrolio, gas, carburanti bio, fanghi di depurazione e acqua. E siccome è presente ovunque attorno a noi, non si esaurirà mai, garantendo la sicurezza energetica per molti anni.

Utilizziamo l'idrogeno non solo nella Mirai, ma da anni anche per i carrelli elevatori e gli autobus a celle a combustibile. Le celle a combustibile a idrogeno sono impiegate anche nelle fabbriche, nelle celle frigorifere e per il riscaldamento.

L'idrogeno si trova quasi ovunque e ci sono molte possibilità per estrarlo. Una di queste è l'elettrolisi, un processo che consiste nel far passare la corrente elettrica attraverso l'acqua. Un altro metodo è lo steam reforming, che combina il metano con vapore ad alta temperatura, mentre con il processo di gassificazione i materiali organici vengono riscaldati a temperature elevate.